Cosa sono le edizioni musicali

Terminologia

Autore: è colui che crea l'opera; questo termine si riferisce in particolare al paroliere.

Compositore: è colui che compone la musica dell'opera.

Interprete: è colui che canta o suona l'opera creata dall'autore/ compositore. L'interprete può essere, anche se non necessariamente, l'autore e/o compositore dell'opera.

Editore musicale: è colui che edita l'opera dell'autore/compositore.

Diritto d'autore: è il diritto che appartiene all'autore di "un'opera dell'ingegno", tale diritto garantisce che l'autore possa disporre della propria opera sia dal punto di vista economico sia da quello morale. L'autore ha, dunque, il diritto ad una remunerazione e ad un compenso ogni volta che le sue opere sono utilizzate.

Diritto morale: è inalienabile, non si può cedere in nessun modo ed è eterno. Non è un diritto di tipo patrimoniale.

Aventi diritto: con questo termine ci si riferisce alle persone che godono dei diritti sull'opera, in genere gli autori, i compositori e l'editore.

Chi è l'editore?

Il primo passo dell'editore, comporta la registrazione e il deposito dell'opera. La formalizzazione della paternità dell'opera permette di metterla a disposizione del pubblico e di scoprire altri possibili modi di sfruttamento. Si può dire che in certo senso l'editore ricopre un po' la figura del manager dell'opera, in quanto diventa manager del titolo, cioè si occupa del brano; l'editore, inoltre, esercita una forma di tutela burocratica che l'autore non potrebbe portare avanti, dal momento che l'autore è un creativo e non vuole solitamente occuparsi di queste procedure. La figura dell'editore non è secondaria a quella dell'artista, ma è una figura diversa che occupa un preciso posto nel mercato. L'editore capace è quello che riesce ad utilizzare il proprio materiale nei più svariati modi e contesti, inventandosi nuove forme di vendita o di presentazione del suo prodotto.

Competenze

L'editore in quanto tale edita, egli si assume anche la tutela e la protezione giuridica dell'opera, poiché si occupa di contenziosi legali, di plagi, di opere rubate o di frammenti o campionamenti presi senza autorizzazione (nei remixaggi è l'editore che conduce le trattative). Un altro compito dell'editore consiste nella diffusione dell'opera in Italia e all'estero per un maggiore sfruttamento commerciale; si crea in questo modo un rapporto con una figura straniera che si chiama sub-editore. Il sub-editore, presente più o meno in tutti gli altri stati rispetto a quello d'origine dell'editore, riceve dei diritti dall'editore originale per un determinato periodo di tempo. In altri termini, il contratto di sub-edizione è regolato da una percentuale, da una durata e da un territorio.

Il diritto d'autore

L'autore gode di due tipi di diritto: i diritti d'autore e i diritti connessi, inoltre la legge distingue tra diritti morali e diritti di commercializzazione (cioè di utilizzazione e sfruttamento economico). La SIAE, Società Italiana degli Autori ed Editori, tutela i diritti degli autori e degli editori ad essa iscritti. http://www.siae.it]

Il diritto editoriale

Può essere definito come il diritto che viene ceduto dall'autore all'editore affinché l'editore stesso possa commercializzare la parte creativa di un'opera. L'editore acquisisce attraverso un contratto di edizione il materiale dell'autore e poi si occupa di commercializzarlo, pubblicizzarlo e promuoverlo al fine di ricavarne un vero e proprio sfruttamento economico.

Il contratto di cessione e di edizione musicale

Con il contratto di cessione e di edizione musicale l'editore acquisisce dall'autore una serie di diritti, di cui in particolare TRE sono molto importanti e vanno protetti:

Diritto di pubblica esecuzione

Si riferisce a tutte le esecuzioni del brano in pubblico; pubblica esecuzione, infatti, significa esecuzione del brano davanti a un pubblico. Questo è un tipo di diritto, tutelato dalla SIAE

Diritto fonomeccanico

Si ha tutte le volte che un brano viene inciso su disco. Anche questo è un diritto, sempre tutelato dalla SIAE · DIRITTO DI STAMPA Consiste nella stampa del pentagramma e delle note della canzone con il testo, in altre parole lo spartito. Anche questo diritto viene ceduto dall'autore all'editore. · Questi tre diritti summenzionati sono quelli fondamentali, su cui ruota il diritto d'autore, il diritto che l'autore cede all'editore. Esistono, poi, una miriade di altri diritti che sono stabiliti nei diversi contratti che regolano il rapporto autore/ editore e tra questi vanno menzionati:

Diritti pubblicitari

Consistono nei diritti di pubblicità; essi non sono regolati né incassati dalla SIAE.

Diritto di sincronizzazione

Si ha tutte le volte che un'opera o un pezzo di un'opera è utilizzato in cinematografia, in filmati o in televisione. Sincronizzare, in questo contesto, significa unire musica ad immagini. Tutte le volte che si incontra questo tipo di diritto, ci si trova di fronte ad un diritto che l'editore cede, in quanto, a sua volta, l'ha acquisito dall'autore. · ALTRI DIRITTI Oggi, specialmente con i nuovi media, esistono diritti di sincronizzazione, diritti di frammentazione (per es. nei CD-ROM ci sono frammenti musicali: anche questi frammenti musicali devono venire autorizzati), per cui è sorta l'esigenza di specificare e di conseguenza regolamentare attraverso una serie di nuovi diritti tutte queste nuove forme di sfruttamento di un'opera. Essi sono di volta in volta elencati nei contratti di cessione.

Rapporto autore/editore

I diversi rapporti autore/ editore descritti nel contratto di cessione e di edizione musicale sono regolati da percentuali. I proventi di questi due diritti, che spettano agli aventi diritto, sono raccolti dalla SIAE.


Diritto di pubblica esecuzione = DEM

Consiste nel diritto di pubblica esecuzione. Esso viene espresso in ventiquattresimi, quindi 24/24 =100%


Diritto fonomeccanico = DRM

(in gergo tecnico = diritto di riproduzione meccanica, in quanto era un termine che si usava quando si producevano solo dischi) Consiste nei diritti di riproduzione meccanica, cioè i dischi. Questo viene espresso in centesimi 100% Di solito, ma non è una regola fissa, il rapporto tra autore ed editore è 50 a 50, per cui nel caso del DEM, in cui ci si esprime in ventiquattresimi, sarà 12/24 all'autore più compositore e 12/24 all'editore, mentre per il DRM sarà 50% all'autore/ compositore e 50% all'editore. Questa è la suddivisione standard che si verifica quasi sempre dove ci sono due entità: da una parte c'è chi scrive e crea e dall'altra c'è chi gestisce ed amministra.


Cosa succede quando ci sono piu autori o compositori

Quando ci sono più autori o più compositori, essi si ripartiscono sempre i 12/24 o la quota loro destinata. In linea di massima i più autori/compositori si suddividono equamente tra loro la quota attribuita, eccetto il caso in cui, per es., uno tra gli autori/ compositori abbia avuto un ruolo predominante: egli, allora, riceverà una percentuale maggiore rispetto agli altri, anche se con fatica si può quantificare la qualità e il contributo di ognuno.


Da dove scaturiscono i provenienti del DEm e del DRM

E' la SIAE che si occupa di raccogliere i proventi e poi distribuirli tra gli aventi diritto. Se si è, dunque, iscritti alla SIAE o ad una qualunque società di collecting, cioè società di raccolta di proventi e di diritti che maturano in giro per il mondo, si percepiscono questi proventi. Si può essere benissimo iscritti ad una società che non sia la SIAE, cioè si potrebbe essere iscritti alla PRS inglese, o alla GEMA tedesca o alla SACEM francese, in quanto in ogni paese o in ogni territorio esiste una società. Queste società sono tutte tra loro collegate ed è per questo che, se un'opera italiana viene eseguita all'estero, la SIAE lo sa, perchè c'è una figura di editore che funziona anche all'estero e c'è una figura di società di raccolta di proventi che è presente sul territorio estero.
Come lavoriamo alla Fridge Italia Edizioni Musicali, il nostro lavoro è sostanzialmente quello descritto all'inizio di questa pagina. Ci differenziamo dal lavoro delle major in quanto siamo più dinamici e conosciamo bene i titoli sui quali lavoriamo, al contrario delle strutture elefantiache che hanno milioni di titoli in catalogo non conoscendo neanche l'esistenza di alcuni titoli. Esattamente la differenza consiste nel fatto che le major sfruttano le occasioni che capitano, noi le occasioni le andiamo a cercare!
Nota Bene: ogni contratto è un accordo a sè e i brani sono da attribuire all'Autore e al Compositore. Per comodità, nella lista che segue, sono indicati i nomi delle Band o degli album ai quali i brani si riferiscono, ma questo solo per facilitare la lettura e la comprensione.

Attualmente la Fridge Italia Edizioni Musicali amministra, tra gli altri, i diritti editoriali di:

- Fridge Italia s.a.s. (Fridge Records - Fridge Zone - Base - Teenagelobotomy rec.)
- NDA
- Red House Recordings (Load-up records)
- RedLed Records
- Suiteside Records
- Music Force
- Seahorse Recordings

Oltre ai diritti, di alcuni brani, di singoli Artisti:

- Brutopop
- Camomilla Isterica
- Di Bella
- Sie Medway Smith
- Steve Piccolo
- Mamud Band
- Marvin Krackers
- Zoe

Alcuni brani in co-edizione con:

- Elugi
- Essequattro
- Macù
- Mondopop
- Phmusic worx
- RAI Trade
- Sony Music Publishing
- Totano
- Twah!
- Universal Music Publishing

Contattaci

Sei un produttore? Hai bisogno di musica per i tuoi lavori?


Saremo lieti di consigliarti e proporti la musica adatta alle tue esigenze! Brani già editi o brani che potremo realizzare appositamente per te!


Sei un autore/ compositore o fai parte di una band?

Hai un'Etichetta Indipendente?
Contattaci e affida a noi le tue opere, lavoreremo insieme per raggiungere i migliori risultati possibili!!!