Music & Children

MOSTRA DI COPERTINE DI DISCHI DEDICATE AI BAMBINI IN RELAZIONE AGLI ARTICOLI DELLA CONVENZIONE ONU SUI DIRITTI DEL FANCIULLO. Ideata e curata da Fridge Italia s.a.s.

In occasione dellํ anniversario della Convenzione dell'ONU sui diritti del fanciullo (20 novembre 1989), MUSIC & CHILDREN vuole essere un momento di sensibilizzazione verso il delicato e affascinante mondo dei bambini, attraverso l'analisi del rapporto tra mondo infantile e musica, cos์ spesso uniti nelle immagini delle copertine dei dischi. La mostra, offrendo spunti di riflessione originali e non convenzionali, accosterà gli articoli più significativi della Convenzione dell'ONU sui Diritti del Fanciullo, a copertine di dischi che hanno come oggetto il mondo infantile. Queste ultime, sembrano particolarmente indicate, perchè, da un lato, accompagnano il bambino nel cammino, che, attraverso l'adolescenza, conduce alla vita adulta, segnandone spesso le tappe fondamentali, e, dall'altro, aiutano i genitori a ricordare che hanno vissuto anche loro quelle stesse gioie, quegli stessi piccoli grandi problemi, che i loro figli affrontano quotidianamente. Una mostra, quindi, per ricordare, ma anche per non dimenticare cosa vuol dire crescere.

MUSIC & CHILDREN cerca di esaminare il rapporto tra bambini, adolescenti e la società in cui vivono, la loro condizione e posizione sociale, i loro problemi e diritti: spesso le copertine trattano, infatti, argomenti quali la malnutrizione, l'impiego di minori in guerre, il loro sfruttamento, etc. La volontà dell'organizzatore è anche quella di mettere in risalto le caratteristiche e le particolarità grafico-musicali di un nutrito repertorio di copertine, i cui generi musicali spaziano dal pop all'heavy-metal, portando così a conoscenza di un ampio pubblico un aspetto sottovalutato del prodotto musicale: la copertina, una piccola opera dotata di vita e, in alcuni casi, di artisticità proprie. In questo importante anniversario, si potrà così realizzare un momento di riflessione sulla significativa presenza dei bambini nel mondo musicale e soprattutto far conoscere i principi e le disposizioni della Convenzione con un mezzo attivo e adeguato ai più giovani come indica la stessa Convenzione (art.42).